Carenze nutrizionali delle piante

Le piante per crescere bene hanno bisogno di equilibro e di una sufficiente assunzione elementi nutrivi. Se queste vengono meno, la pianta segnalerà questa sua carenza attraverso delle manifestazioni, come: ingiallimento delle foglie, ridotta fioritura, frutti poco saporiti.

Ecco alcune carenze e alcuni segnali che ci permettono di riconoscerle.

MAGNESIO

La carenza di questo elemento si presenta con l’ingiallimento fogliare con nervature centrali verdi. Ingiallimento screziato delle foglie più vecchie, frutti e fiori poco colorati e con la caduta anticipata delle foglie.

Screenshot_20200806-151133_Facebook

Carenza del magnesio sulla vite

PIANTE SENSIBILI:

Pomodoro, fagiolino, fava, pisello, peperone, melanzana, lattuga, carota, cetriolo, sedano, finocchio, bietola, cavolo, porro, cipolla, rapa, patata, zucchino, melone, pesco, vite, melo, kiwi, agrumi, susino, olivo, rosa, cycas, gardenia, gerbera, lilium, garofano, crisantemo, ecc.

CALCIO

La presenza di calcio si presenta così: foglie ingiallite e secce, frutti con macchie nere sulla buccia e nella polpa, pesche, ciliegie e gli acini d’uva si spaccano.

IMG-20190702-WA0003

Carenza di calcio del peperone

 

marciume apicale

marciume apicale

PIANTE SENSIBILI:

Melone, pomodoro, patata, zucchino, cetriolo, peperone, melanzana, ortaggi da foglia, sedano, finocchio, lattuga, indivia, scarola, ciliegio, melo, susina, pesche, nettarine, vite, gelsomino, stella di natale, rosa, garofano, lilium, azalea, gardenia, ecc.

FERRO

La carenza di ferro si presenta così: ingiallimento internervale delle foglie, le foglie giovani ingialliscono, crescita stentata della pianta.

IMG-20201106-WA0001

Carenza di ferro sul limone

PIANTE SENSIBILI:

Fragola, pomodoro, lattuga, cetriolo, fagiolo, peperone, melone, cocomero, vite, pesco, albicocco, agrumi, kiwi, pero, rosa, ortensia, azalea, margherita, geranio, ficus, tappeto, erboso, ecc.

AZOTO

E’ uno degli elementi fondamentali per la nutrizione della pianta. Questo può essere fornito sia da concimi completi che trapiantando le piante in terreni dove in precedenza erano presenti piante leguminose, le quali rilasciano questa sostanza all’interno del terreno.

La carenza di azoto di presenta così: Foglie piccole e gialle, crescita lenta, ingiallimento a partire dalle foglie basali, fiori scarsi e crescita ridotta.

PIANTE SENSIBILI:

Lattuga, indivia, bietola da coste, finocchio, spinacio, carota, cetriolo, pisello, zucchino, prezzemolo, olivo, pero, pesco, vite e piante ornamentali come lauroceraso, edera, garofano, crisantemo, ecc.

FOSFORO

Questo elemento è fondamentale per la fotosintesi, per la crescita delle piante e per lo sviluppo delle radici.

La carenza di fosforo si presenta così: Foglie con bordo rossastro, crescita stentata con germogli contorti, Ridotta formazione di radici, bulbi e tuberi

PIANTE SENSIBILI: Basilico, cipolla, aglio, fagiolini, cavoli, prezzemolo, sedano, patata, melanzana, rapa, siepi, piante da frutto, piante ornamentali come azalea, rododendro, rosa, geranio, garofano, crisantemo ecc.

POTASSIO

Anche questo elemento è fondamentale, questo crea e nutrisce la parte legnosa della pianta e fa si che si creino i bulbi.

La carenza di potassio si presenta così: Foglio con bordo giallo o arricciato, fiori radi e poco colorati, foglie dal bordo ingiallito e frutta poco saporita.

PIANTE SENSIBILI:

Fragole, pomodori, pomodori, melanzane, zucche, meloni, anguria, cavoli, cipolle, aglio, piante da frutto e piante ornamentali come camelia, glicine, ortensia, gelsomino, geranio, rosa, tulipano, garofano, ecc.

Daniele

Daniele Castiello vive nel parco nazionale del Cilento ad Ascea , appassionato di erbe e della natura e dei sistemi biologici, ama le passeggiate in bicicletta tra la natura.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *