Fusariosi

(Fusarium sp. e altre)

Diverse specie di funghi che vengono trasmessi con la semente, causano, in particolare con un andamento climatico caldo-umido, l’appassimento dei piselli. Le piante, o alcune parti di esse, ingialliscono e appassiscono; la base degli steli si colorano di marrone-nero.

Misure preventive:

Cura del terreno. Scegliere le varietà più resistenti. Seminare presto. Eventuali trattamenti coi preparati biodinamici Cornosilice e Cornoletame. Rotazioni di 4 anni.

In caso di infezione:

Distruggere le piante colpite.

Avvizzimento batterico delle solanacee

(Corynebacterium michiganense)

I batteri, che contaminano le piante attraverso semi o piante feriti, si propagano nei tessuti dei peperoni e dei pomodori. Dapprima si ha l’imbrunimento e l’appassimento di singole foglie, poi muore l’intera pianta. Sui frutti compaiono depressioni rotonde con bordo bianco e centro brunastro.

Misure preventive:

Curare bene il terreno (humus) e mantenervi un livello ottimale di umidità. Impiegare terricci di allevamento sterilizzati e sementi sane. Disinfettare i semi in una soluzione (0,6%) di acido acetico glaciale (= acido acetico al 98%), lasciandoli immersi per 24 ore. Togliere al momento prescritto, e con precauzione, le femminelle ai pomodori. Rotazioni; se necessario, sospendere per quattro anni la coltivazione delle specie soggette alla malattia.

Daniele

Daniele Castiello vive nel parco nazionale del Cilento ad Ascea , appassionato di erbe e della natura e dei sistemi biologici, ama le passeggiate in bicicletta tra la natura.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *