Piralide del bosso

Il suo nome scientifico è “Cydalima prespectalis” ed è un insetto appartenente alla famiglia “Crambidae”.

Ha origine tropicale, infatti la sua comparsa in Europa è dovuta ad un errore (Scarico materiale vivaistico proveniente dalla Cina). E’ un insetto pericoloso per molte piante ornamentali. Depone le sue uova nella parte inferiore delle foglie sane, da queste escono delle larve di circa 1-2mm, le quali nel giro di 4 settimane possono arrivare anche a 40mm.

I tipi principali di piralide sono due: bianca e quasi del tutto bruno chiaro

CICLO VITALE

La piralide del bosso, compie tre/quattro generazioni l’anno e sverna come larve tra le foglie. In primavera dopo essersi sviluppata la larva diventa farfalla, dando inizio alla prima generazione. Sono attive in primavera, periodo in cui iniziano a nutrirsi delle foglie. Durante l’inverno si possono notare le larve ibernanti. Le uova di Piralide del bosso sono deposte a gruppi dagli adulti, nella parte inferiore della foglia.

Come si evince dal nome questo insetto è spesso un ospite del bosso, in particolar modo di quello Europeo. Altre piante colpite sono: Bosso Cinese Bosso Giapponese Bosso Persiano Pachysandra terminalis

I loro attacchi sono molto virulenti (Questo perchè questa specie è molto comune nel nostro territorio)

DANNI CHE PROVOCA LA PIRALIDE:

Si nutrono principalmente della parte superiore delle foglie. Non mangiano la parte fibrosa, spesso però si sono notati danni anche alle cuticole e all’epidermide.

Le larve più sviluppate sono quelle che distruggono maggiormente la pianta.

METODO BIOLOGICOMETODO CHIMICO

Daniele

Daniele Castiello vive nel parco nazionale del Cilento ad Ascea , appassionato di erbe e della natura e dei sistemi biologici, ama le passeggiate in bicicletta tra la natura.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *