Elateridi o “Ferretti”

(Elater sanguineus)

Sono larve lunghe 23 mm, bianco-giallognole lucenti, dalla cute molto coriacea. Le uova si schiudono da luglio all’inizio di agosto. Le uova, lunghe 0,5 mm, vengono deposte a 1-2 cm di profondità nel terreno. Il coleottero, di colore nero, è lungo circa 14 mm. Le larve scavano gallerie nelle patate e nelle carote, divorano le radici dell’insalata e dei cereali e rodono altre giovani piantine. Amanti dell’umidità, gli elateridi compaiono soprattutto in terreni lavorati quando sono troppo bagnati, ma anche in terreni appena messi a coltura, ad esempio dopo il dissodamento di un prato.

elateride adulto

elateride adulto

Misure preventive: lavorare bene il terreno per renderlo soffice ed aerato. Dopo una concimazione verde, distribuire calcare di alghe coralline o farina di roccia. Eventualmente spruzzare con Cornosilice. Sui terreni appena messi a coltura, durante il primo anno piantare fagioli, piselli o cavoli, evitando di coltivarvi patate. Raccogliere il più presto possibile. In questo caso sono particolarmente consigliabili le diverse consociazioni.

 

Patata attaccata da ferretto o Elateride.

RIMEDIO:

In caso di infestazione: disporre come esche delle piante d’insalata: quando appassiscono, liberarne con cautela il colletto e raccogliere le larve di elateridi. Tagliare patate, carote o pomodori a metà e metterli nel terreno con la superficie tagliata rivolta verso il basso. Gli elateridi penetrano scavando in queste esche e possono così venire raccolti con facilità. Tra i loro nemici naturali, oltre alle talpe, ai soricidi, ai rospi, ai carabidi e ad uccelli come i corvi o gli storni, si annoverano anche i gallinacei, che, quando è possibile, conviene lasciare liberi sulle aree infestate.

In caso di forte infestazione, al momento della semina delle patate o di altre colture sensibili, cospargere i solchi con neem soil.

Daniele

Daniele Castiello vive nel parco nazionale del Cilento ad Ascea , appassionato di erbe e della natura e dei sistemi biologici, ama le passeggiate in bicicletta tra la natura.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *