Potatura delle piante

La potatura

La potatura è la tecnica con la quale si allevano le piante sia da frutto che ornamentali , per le piante da frutto si potano per migliorare la produzione e modularne la crescita , su alcune varietà si interviene una volta all’anno e su alcune anche più di una volta all’anno. Per le piante ornamentali la pota si effettua solo per scopi contenitivi e per esigenze di ornamento.

Le tecniche per la pota per le piante da reddito sono molteplici e variano da pianta a pianta il periodo ottimale è da ottobre a febbraio  e preferibilmente con luna calante, perchè la linfa è discendente, per capire come potare e cosa togliere dalla pianta non è semplice, la prima cosa da sapere è come vive una pianta e perchè togliere un ramo anzichè un altro, la prima cosa da sapere è il percorso linfatico che non bisogna mai interrompere, se viene fatto la pianta deve deviare il percorso e provoca sfasamenti, la linfa sale ai rami e alle foglie attraverso i vasi linfatici della corteccia e discente dai vasi linfatici al centro del tronco, la linfa sale sempre verso i rami più alti e per questo la prima cosa da non fare è capitozzare i rami che sono sul percorso linfatico, esempio i rami esterni, se proprio c’è bisogno di toglierlo si deve trovare una branca superiore che dia continuità della linfa e mai laterale perchè le branche laterali non danno continuità. I rami da tagliare sempre, sono i polloni verticali che crescono sui rami a frutto.

potatura

rami da tagliare

I consigli per una potatura perfetta

  • Effettuare un taglio netto. Il taglio del ramo o del pollone deve essere netto, senza strappi nel fusto o pezzettini intorno al taglio. Per far questo è necessario che gli attrezzi che si utilizzano siano adeguatamente affilati e conservati correttamente. Molto importante è la destrezza dell’operatore, che si acquista con l’esperienza.
  • Evitare i tagli dritti. Questo principio va tenuto in attenta considerazione, in particolare quando si tagliano i rami degli alberi. Alcuni rami pesanti, infatti, se tagliati dritti, possono cadere prima di finire il taglio, provocando uno strappo o una lesione. Bisogna effettuare il taglio sempre in maniera inclinata, circa 45°.
  • Praticare il taglio sopra una gemma o un nodo. Quando si rimuove l’estremità di un ramo, bisogna effettuare il taglio appena sopra il germoglio più vicino al punto in cui si vorrebbe accorciarlo. In particolare, se l’operazione di potatura è finalizzata a generare un nuovo sviluppo, il taglio netto va effettuato sopra una gemma orientata nella direzione che si vuol far prendere al nuovo ramo.
  • Non inclinare il taglio verso il germoglio. Il taglio di potatura ideale è quello che taglia obliquamente e di netto dalla parte opposta del germoglio, verso l’esterno. In questo modo l’acqua cadrà lontano dalla gemma e si eviterà il rischio che la gemma stessa marcisca. Il taglio opposto fa scivolare via l’acqua.
  • Evitare i monconi. I monconi sono quei pezzetti di legno o ramo che sporgono fuori da un ramo o da un germoglio. Ogni pezzo di legno o stelo che sporge è antiestetico e muore rapidamente. Il problema è che il legno morto può causare delle malattie.
  • I rami superflui devono essere eliminati alla base, ossia al loro punto di intersezione con altri rami o con il fusto stesso.
  • Se si devono effettuare tagli di rinnovo, cioè togliere rami rimasti troppo lontani dal tronco senza branche, in questi casi è opportuno inclinare il taglio sempre verso l’esterno del tronco e disinfettare e chiudere il taglio con un mastice addizionato a rame.
  • E’ buona norma disinfettare gli attrezzi da pota al passaggio da una pianta ad un’altra, con prodotti specifici.

attrezzi e prodotti per la pota

forbice

forbice taglio passante

sanitizzante per attrezzature da taglio e lavorazione

sanitizzante per attrezzature da taglio e lavorazione

Daniele

Daniele Castiello vive nel parco nazionale del Cilento ad Ascea , appassionato di erbe e della natura e dei sistemi biologici, ama le passeggiate in bicicletta tra la natura.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *