Ottobre

Cari lettori, eccoli arrivati al decimo mese del calendario gregoriano: Ottobre, mese delle castagne, dei colori aranciati e delle piogge. 

Proverbio del mese è: “Quando ad ottobre tuona l’invernata sarà buona” questo ci fa capire come le piogge d’ottobre siano importanti, questo perché nel caso in cui ottobre fosse prevalentemente soleggiato impedirebbe la preparazione dei terreni autunnali, portando così ritardi e problemi, sia alla raccolta del castagno, sia ala maturazione dell’olivo

riccio di castagno

Il castagno è una delle più importanti essenze forestali dell’Europa meridionale, in quanto ha riscosso, fin dall’antichità, l’interesse dell’uomo per i molteplici utilizzi.

🌒 Luna crescente: Dal 15 al 27

Cose da fare:

Orto: Seminare orticole da foglia invernali: cavoli, cicorie, verza, radicchio. Concimare con concime organico e trattare con zeolite ed estratto di ortica.

Frutteto: Seminare sovescio di favino o altre leguminose come i trifogli nelle interfila.

L’azoto è presente nel terreno in forma nitrica, ureica e ammoniacale. Tra queste, solo la prima è facilmente assimilabile dalle radici. Distribuendo sul terreno, azoto ureico subisce una prima trasformazione ad opera di enzimi del suolo chiamati Ureasi che convertono in azoto ammoniacale

Giardino: Arieggiare prato concimando con concime organico.

🌘 Luna calante: dall'1 al 13 e dal 29 al 31

Cose da fare:

Orto: Seminare bulbi di zafferano

Frutteto: Sistemare attorno agli arbusti la pacciamatura per proteggere le radici danneggiate. Iniziare la raccolta delle olive

.Per migliaia di anni, questa straordinaria pianta ha fornito cibo, luce e calore. L’olivo è stato coltivato nell’area del Mediterraneo per più di 3000 anni, una durata incredibile da immaginare, ma che l’olivo stesso riesce a raggiungere.

Giardino: Potare ortensie e rose

Cantina: Per le uve tardive preparare gli attrezzi vinari.

La vendemmia è il momento di raccolta dell’uva: si comincia con la luna calante di agosto per poi continuare con la luna crescente di settembre.

Daniele

Daniele Castiello vive nel parco nazionale del Cilento ad Ascea , appassionato di erbe e della natura e dei sistemi biologici, ama le passeggiate in bicicletta tra la natura.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *