Pomodoro coltivazione e avversità

I pomodori, con i loro colori vivaci ed il gusto succoso, sono un ingrediente amato in cucina ed un vero concentrato di benefici per la salute. In questo articolo troverai le loro proprietà, come vanno coltivati e cosa può danneggiarli.

Indice

Varietà

Pomodoro da salsa
Pomodoro ciliegino
pomodoro costoluto

Benefici

I pomodori sono colmi di benefici, sono una ricca fonte di vitamina C, vitamina A, potassio e licopene, quindi rafforzano il sistema immunitario, mantengono la pelle sana e proteggono il nostro corpo dai radicali liberi. Inoltre hanno una funzione benefica per il cuore e per il sistema digestivo essendo ricchi di fibre alimentari, le quali promuovono la regolarità intestinale ed aiutano a prevenire problemi come la stitichezza.

Metodi di coltivazione

I pomodori richiedono un terreno ben drenato e ricco di sostanza organica. Bisognerà quindi rimuovere eventuali detriti o zolle di terra e lavorare il terreno per renderlo friabile. Si consiglia di concimare bene il terreno, questo favorirà la crescita dei pomodori e ridurrà il rischio che le giovani piantine non abbiano abbastanza nutrimento.

Ci sono due modi per avere delle piantine di pomodoro, il primo ed il più semplice è quello di comprare piantine già avviate, il secondo è quello di comprare i semi e piantarli in un semensaio circa 6-8 settimane prima della data prevista per il trapianto all’aperto. Prima di piantare i pomodori bisogna assicurarsi che il rischio di gelate sia terminato.

Consiglio di posizionare le piantine in un’area soleggiata oppure in un luogo che riceva almeno 6-8 ore di sole al giorno.

Le piantine hanno bisogno di sostegno, per questo si dovranno sostenere in modo da evita il contatto con il terreno, così facendo la raccolta sarà più semplice. Per fare questo sarà necessario piantare un paletto per ogni piantina, si possono utilizzare dei rami dal diametro di 3/4cm oppure delle canne di bambo.
Consiglio di mettere questi sostegni subito dopo aver piantato i pomodori altrimenti, facendolo quando la pianta sarà più grande, rischieremmo di rovinare l’apparato radicale di quest’ultima.

I pomodori richiedono una quantità adeguata di acqua per svilupparsi correttamente. Bisognerà, quindi, innaffiare regolarmente, mantenendo il terreno umido ma non troppo inzuppato. Evita l’irrigazione eccessiva poiché l’acqua in eccesso può favorire l’insorgenza di malattie fungine e, al contrario, la mancanza di acqua può farci incorrere in problemi (come il marciume apicale).

Per la concimazione dei pomodori si potranno utilizzare dei concimi organici, come il compost oppure l’humus di lombrico. Evita di utilizzare eccessive quantità di fertilizzanti azotati poiché ciò potrebbe favorire lo sviluppo di foglie a discapito dei frutti.

Bisognerà rimuovere costantemente le erbacce che cresceranno intorno alle piante, per evitare che sottraggano acqua e nutrienti dal suolo. Per evitare la crescita di erbacce basterà posizionare una pacciamatura sul suolo, la quale bloccherà il passaggio della luce e quindi la loro crescita.

Ci sarà bisogno di osservare attentamente le piantine per prendere misure di prevenzione in caso di malattie comuni, come; la muffa grigia, il marciume apicale e l’oidio. Se hai un qualsiasi problema con le piante di pomodoro puoi scrivere un commento sotto a questo articolo, ti daremo la soluzione per risolverlo!

I pomodori saranno pronti al raccolto quando i frutti avranno il loro caratteristico colore rosso e si staccheranno facilmente dalla pianta. Raccogli i pomodori delicatamente per evitare di danneggiarli.

Klozer G

Il suo uso riesce a contrastare insetti terricoli e pone beneficio per lo sviluppo radicale.

👈Clicca sulla foto per consultare il calendario del pomodoro, così da poter conoscere melle i vari rimedi per i vari patogeni!

Avversità

Patogeno

 

Tuta absoluta

La tuta absoluta è un lepidottero (farfallina) di lunghezza di 5/7mm che svolazza di notte.
La sua vita varia dai 40 ai 60 giorni. La femmina depone fino a 250 uova sulla pagina inferiore
delle foglie e sugli steli. 

Rimedio

Trappola

Patogeno

Peronospora

peronosporea

La peronospora comparve per la prima volta in Europa (Francia) nel 1878 ed in breve tempo invase tutto il continente. Il fungo è stato introdotto dalle viti americane con le quali ,ai tempi, si tentava di ricostruire i vigneti invasi dalla fillossera. I danni provocati dalla peronospora sono molto gravi e, nelle annate con andamento climatico favorevole alla sua propagazione, può venir compromessa la quasi totalità del raccolto

Patogeno

Mosca bianca

La mosca bianca è un piccolo insetto polifago di colore bianco, lungo 1 mm, il colore è dovuto ad una secrezione cerosa  prodotta da ghiandole poste ai lati dell’addome. Per distinguere le due specie bisogna guardare le ali, la T.vaporiorium le ha leggermente distaccate, mentre la Bemisia tabaci le ha attaccate e a forma di tetto.

Rimedio

Sapone molle + Blanka

Patogeno

Nottue

Vastissima famiglia di farfalle notturne, dai colori generalmente scuri e non di rado mimetici con l’ambiente. Anche le larve rifuggono la luce e si nutrono solo di notte, mentre di giorno restano nascoste nel terreno. 

Rimedio

Turi e trappola helios

Patogeno

Cimice verde e cimice asiatica

@gardencentercastiello Ecco a voi due #trattamenti, entrambi validi, per contrastare la #cimice sul #pomodoro . Per acquistare i #prodotti ♬ suono originale – GardenCenterCastiello

Rimedio

Sapone molle + Blanka

Patogeno

Ragno rosso e giallo

Sono dei piccoli acari, lunghi circa mezzo millimetro, di colore rosso vivo, con lunghe setole dorsali, è considerato uno dei fitofagi attualmente più dannosi nei frutteti.

Rimedio

Klozer + Zeolite

Patogeno

Marciume radicale

Le piante colpite da questi parassiti fungini manifestano uno stato generale di sofferenza.

Rimedio

Blanka + Sapone molle

Daniele

Daniele Castiello vive nel parco nazionale del Cilento ad Ascea , appassionato di erbe e della natura e dei sistemi biologici, ama le passeggiate in bicicletta tra la natura.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *